L’Azienda

La FACS è un’industria fondata nel 1963 come Fabbrica Albese Costruzione Serbatoi. Pur continuando a operare nel settore dei serbatoi si è negli anni specializzata nella lavorazione della lamiera, in particolare di acciaio inox. Ha uno stabilimento di 4.000 m2 coperti, su un’area di 20.000 m2, in cui operano 35 dipendenti: 10 progettisti/impiegati e 20 addetti alle macchine. Opera al suo interno personale qualificato con l’ausilio di macchinari tecnologicamente all’avanguardia e il supporto di stazioni 3D e CAD-CAM 2D.Il parco macchinari viene continuamente rinnovato per seguire al meglio l’evoluzione tecnologica al fine di risolvere con grande precisione le più disparate e complesse problematiche nella lavorazione della lamiera. La FACS dispone di un ampio magazzino di lamiere di ogni tipo di materiale e di ogni dimensione che permette di evadere con tempestività qualsiasi tipo di commessa. Dispone di calandre per la rullatura delle lamiere, cesoie e piegatrici a controllo numerico (CNC, garantisce elevata e costante qualità delle lavorazioni) fino a 4 metri di lunghezza. Si avvale di saldatori specializzati per la realizzazione di carpenterie in acciaio inox e serbatoi anche di grandi dimensioni. Al fine di offrire soluzioni orientate alle richieste di mercato la Facs si è arricchita di un nuovo impianto per il trattamento termico di Ricottura di grande dimensione : 2500×2500 mm di base per altezza max di 1100 mm.

Lavorazioni

Le attività svolte nella nostra ditta sono mirate alla produzione di semilavorati ottenuti da lavorazioni di lamiere (acciaio al carbonio, acciaio inox, leghe di alluminio, ecc…) con processi semplici come la piegatura, la cesoiatura e la saldatura fino all’utilizzo di impianti di taglio tecnologicamente avanzati quali il laser o il plasma.

In linea generale, il ciclo di lavorazione prevede una prima fase svolta nell’ufficio tecnico, dove, una serie di stazioni di lavoro cad/cam, tutte collegate in rete, riceve gli ordinativi dei clienti e organizza la realizzazione di programmi per la gestione di macchine a controllo numerico. La stretta collaborazione tra progettisti e operatori alle macchine consente di ottimizzare le successive fasi di sviluppo e produzione dei vari componenti.

per semplificare si può suddividere le attività di lavorazione in quattro gruppi che potremo chiamare aree:

-area magazzino esterno/interno

-carpenteria cesoie/calandre/piegatrici

-reparto taglio plasma/laser

-area decapaggio

-forni per normalizzazione